Serverless la nuova frontiera

In un’architettura serverless, il provider del cloud fa tutto

Le architetture serverless permettono di creare ed eseguire applicazioni e servizi senza la necessità di avere l’infrastruttura.
Le applicazioni vengono eseguite su un server, ma la gestione sarà del provider che lo rende disponibile. Non sarà più necessario allocare, ricalibrare e mantenere server per eseguire applicazioni, database e sistemi di storage. Nelle grandi aziende, le applicazioni mission critical di Microsoft, SAP e Oracle devono essere operative 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Per massimizzare le entrate, inoltre, le aziende spesso creano le proprie applicazioni nel cloud. In entrambi i casi, i requisiti sono gli stessi: disponibilità, agilità e flessibilità. Aziende di ogni dimensione eseguono le loro applicazioni Web aziendali nel cloud per semplificare la gestione dell’infrastruttura, velocizzare la distribuzione, contenere i costi e aumentare i guadagni.
Le architetture serverless implicano la creazione di applicazioni e servizi con risorse infrastrutturali pari a zero. Quando si costruiscono applicazioni web, è necessario dotarle di server per eseguire il codice dell’applicazione, installare e utilizzare database distribuiti, e server adeguati per gestire le richieste API. AWS può fornire una serie di servizi scalabili, completamente gestiti che elimina questa necessità.

Diamo un’occhiata approfondita a questi servizi.

GS segue il cliente nel passaggio al cloud e nel costruire il futuro della azienda.

AWS – Amazon Web Services, comunemente denominata Aws, è la piattaforma di cloud computing del gigante di Seattle; non è un servizio, bensì una intera classe di servizi proposti e gestiti tramite un’interfaccia comune e accessibile online.