Automatizziamo? Ma certo.

Dal proprio dominio.com tutto sotto controllo.

Ci interessiamo di automazione da almeno 15 anni. Abbiamo iniziato con dei sistemi di controllo a bordo dei motor yacht per monitorare e intervenire sui servizi di cabina. In pratica se un’ospite lascia accesa una lampada o l’acqua di un rubinetto aperta, o un oblò non è serrato per bene, il sistema ha il compito di segnalarlo e intervenire. vulcan665x426Da lì abbiamo cominciato a realizzare sistemi civili, per la casa. In alcuni casi il cliente ci chiede di realizzare un sito web, con il suo dominio, per avere tutto sotto controllo sulle sue pagine personalizzate residenti su un server nella casa o in hosting.
Partendo da queste esperienze abbiamo deciso di realizzare sistemi semplici ed economici, completamente personalizzabili e aperti ad ogni soluzione tecnica, ma con particolare attenzione al mondo IoT. Arduino è uno dei migliori componenti per realizzare automazione domestica, anche industriale. E’ un sistema con enormi possibilità, con una varietà di sensori e attuatori incredibile. Per avere un’idea guarda qui!

Il fenomeno IoT sta ulteriormente accelerando, ha detto Bevilacqua (Vice President Sud Europa – CISCO), citando diversi dati –rispetto al 2013, nel 2014 sono stati venduti il doppio di sensori (23 miliardi), i venture capital hanno investito il 45% in più in quest’area (1,6 miliardi di dollari), e gli sviluppatori in questo campo sono aumentati del 50% (300mila). Secondo gli analisti l’IoT ci metterà 10 anni a diventare un fenomeno di massa: la telefonia mobile ce ne ha messi 30. Inoltre da “consumer driven” sta diventando “enterprise driven”, visto che già il 37% delle connessioni avviene da applicazioni industriali